Le nostre sedi
Roma
(sede legale)
Milano
(direzione e sede principale)
cerca nel sito|
NEWS
2 FEBBRAIO 2012
ASSAEROPORTI: CRESCONO I PASSEGGERI NEGLI SCALI ITALIANI
Crescono i passeggeri negli aeroporti italiani, il 2011 si è chiuso con un 6,4% in più rispetto al 2010: 9 milioni di passeggeri.
Una crescita che riguarda tutte le categorie di aeroporti e che fa riflettere, alla luce delle ultime considerazione fatte sul settore, in attesa del Libro Bianco che l'Enac presenterà a breve (vedi new precedente).
Si rileva infatti un + 3,0% per la classe di aeroporti con traffico superiore a 10 MLN, come il Leonardo da Vinci di Roma, + 3,6%, e l'aeroporto di Malpensa, + 1,8%; un + 10,6% per gli scali con traffico tra 5 e 10 MLN, come Bergamo, +9,7%, e Milano Linate, +9,2%; un + 6,5% per gli aeroporti con traffico tra 1 e 5 MLN, come Brindisi, +28,1%, Lamezia Terme, +20,1%, Palermo, +14,3%, Verona, +12%, e Pisa +11,3%; infine, un + 9,6% per quelli con traffico inferiore a 1 MLN, come Rimini,+66,5%, Perugia, +54,9%, e Cuneo, +24,7%.
A fronte della crescita complessiva nel 2011, non mancano i dati negatvi se si guarda agli ultimi 3 mesi del medesimo anno, segnato dalla crisi economica e dall'instabilità politica del Nord Africa; dicembre, in particolare, mostra risultati alterni fra le 4 categorie aeroportuali: -1,3% per gli aeroporti con traffico superiore ai 10 MLN; + 6,4% per gli scali con traffico tra 5 e 10 MLN; +4,9% per gli aeroporti con traffico tra 1 e 5 MLN; + 0,5% per gli scali con traffico inferiore a 1 MLN di passeggeri rispetto al valore registrato a dicembre 2010, per una crescita complessiva, di tutte le categorie, del 2,7%.

Il traffico aereo è anche cargo, dove l'aeroporto di Malpensa movimenta oltre il 40% dei traffci; la crescita del 2,3% rispetto al 2010, è legata principalmente al + 4,1 dell'aeroporto varesino. Ma, come per il trasporto passeggeri, un'analisi sugli ultimi mesi del 2011, in particolare dicembre, mostra gli effetti delle variabili endogene legate alla crisi nazionale ed internazionale; i flussi, infatti, scendono  dello 5,0% rispetto al dicembre 2010.

Assoaeroporti, nel comunicato con il quale ha reso noto i precedenti dati, ha espresso l'auspicio delle società aeroportuali sottolineando come esse ''...auspicano che nel corso del 2012 si possano completare i procedimenti relativi ai contratti di programma e al rilascio delle concessioni totali ancora in corso, favorendo così l’attuazione dei vari piani di sviluppo in un contesto normativo finalmente definito e semplificato che incentivi la crescita del settore per ridurre il ritardo competitivo con le realtà europee maggiormente performanti''.

http://www.ilnord.com

© 2017 Uniontrasporti | Uniontrasporti s.cons.r.l. - Via E. Oldofredi, 23 - 20124 Milano | P.Iva 08624711001 | Informativa sui Cookie