Le nostre sedi
Roma
(sede legale)
Milano
(direzione e sede principale)
cerca nel sito|
NEWS
13 GENNAIO 2019
PORTI, NEL DL SEMPLIFICAZIONI UNA SPINTA A ZES E ZLS
Nel decreto semplificazioni che martedì va in Senato per l’iter di conversione in legge, c’è una misura che riguarda anche le Zes, le Zone economiche speciali, e le Zls, le Zone logistiche speciali. Lo annuncia il senatore M5S, Mario Turco, di Taranto, componente della commissione Bilancio. La Puglia è interessata alla misura present nell’emendamento per le Zes. Due infatti quelle previste nella regione: quella jonico-lucana, che avrà come riferimento il porto di Taranto e la parte di Basilicata che si affaccia sul Mar Jonio, e quella adriatica che farà leva sui porti di Bari e Brindisi estendendosi sino al Molise. Per Turco, “l’emendamento sulle Zes che è stato presentato al Senato nel percorso di conversione in legge del decreto “Semplificazioni”, da me sottoscritto, è una importante misura di rilancio economico per il Sud, per la Puglia e per la provincia di Taranto. La misura accelera e semplifica le procedure per attivare finalmente le aree Zes e Zls. Inoltre – commenta Turco – viene facilitato il meccanismo di accesso agli interventi di urbanizzazione primaria per le imprese insediate in tali aree”.
 
Per le due Zes pugliesi, compiuti i passi preliminari – a partire dalla delimitazione territoriale e dai piani strategici – ma non c’e’ stato ancora il loro varo operativo. Nei giorni scorsi l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Cosimo Borraccino, ha incontrato i tecnici del Mise per offrire chiarimenti a proposito dei rilievi critici che i ministeri – non solo il Mise ma anche il Mezzogiorno – hanno avanzato sulle proposte giunte dalla Puglia.

Finalita’ delle Zes e’ quella di attrarre nuovi investimenti in prossimita’ di porti, infrastrutture logistiche ed aree attrezzate usando la leva degli incentivi fiscali e dello snellimento burocratico. Zone economiche speciali e Zone logistiche speciali hanno sostanzialmente le stesse finalita’. Le prime sono state previste nel decreto Mezzogiorno varato dal Governo Gentiloni a fine 2016 e possono essere istituite in Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Molise, Abruzzo e Sardegna. Un emendamento presentato nella nuova legge di Bilancio estende ora le agevolazioni, soprattutto quelle dello snellimento burocratico, anche ai porti del Nord dove sono ubicate le Zone logistiche speciali.
 
www.ildenaro.it
© 2019 Uniontrasporti | Uniontrasporti s.cons.r.l. - Via E. Oldofredi, 23 - 20124 Milano | P.Iva 08624711001 | Cookie Policy