Le nostre sedi
Roma
(sede legale)
Milano
(direzione e sede principale)
cerca nel sito|
EVENTI
19 GIUGNO 2009
IL FUTURO DELLA POLITICA DEI TRASPORTI IN EUROPA. CONVEGNO CON I MASSIMI ESPERTI DEL SETTORE
Il 19 giugno - a partire dalle ore 10 - si terrà presso il centro “Santa Marta Congressi” dell’Autorità Portuale di Venezia il convegno dal titolo “Il Futuro della politica dei Trasporti in Europa – 2009-2014” che si pone l’obiettivo di approfondire il futuro della politica dei trasporti del Parlamento Europeo e di trovare – assieme ai maggiori esperti sul tema - alcuni spunti che possano influenzare positivamente il lavoro degli anni a venire.

Oggi più che mai, si presenta la necessità di affrontare le questioni europee in tutte le loro declinazioni, affinché l’Italia non perda quella la centralità nelle decisioni strategiche che riguardano lo sviluppo delle infrastrutture e dei fattori di crescita dei mercati europei.

Il convegno si svilupperà in tre sessioni che affronteranno i temi delle reti transeuropee di trasporto (ten-t) e dei loro potenziali di sviluppo, la sostenibilità ambientale e la sicurezza ed, infine, la liberalizzazione del trasporto quale sfida per il futuro. Tra i relatori assieme ad alcuni funzionari europei: Roberto Ferrazza (Ministero Infrastrutture e Trasporti), Maurizio Rotondo (Asecap-Aiscat), Andrea Cesarini (Ferrovie dello Stato) Marcello Panettoni (Presidente Asstra), Maurizio Maresca (Università di Udine).

Il settore dei trasporti è uno degli ambiti di maggiore produzione del valore aggiunto europeo in quanto regolato in co-decisione tra gli stati e con voti a maggioranza. Un valore che purtroppo sfugge alla luce dei riflettori e alla percezione dei più ma che risulta cruciale nel garantire lo sviluppo e la competitività dei 27 Stati membri in termini di crescita economica eco-compatibile e di sicurezza degli scambi internazionali.

Il Nordest è da sempre considerato il centro nevralgico della produzione italiana e ha fatto dell’internazionalizzazione - anche grazie alla sua posizione geografica - una delle leve della crescita negli ultimi 10 anni.

A seguito dell’allargamento dell’Ue ai paesi della Nuova Europa. il Nordest deve necessariamente essere in grado di portare all’attenzione del Parlamento europeo le sue richieste in termini di sviluppo delle infrastrutture.

Lo sviluppo dei corridoi Lione-Lubiana (V), Berlino-Palermo (I), Adriatico-Baltico, lo sviluppo dei trasporti ferroviari, il potenziamento delle vie navigabili interne, sono solo alcune delle sfide sulle quali il neo-eletto parlamento europeo dovrà misurarsi nei prossimi mesi.
 
© 2019 Uniontrasporti | Uniontrasporti s.cons.r.l. - Via E. Oldofredi, 23 - 20124 Milano | P.Iva 08624711001 | Cookie Policy